Difesa da strangolamento: le tecniche Krav Maga

La difesa da strangolamento è una delle prime tecniche che si insegnano in krav maga, perché si tratta dell’aggressione più letale più frequente.

 

La vittima dello strangolamento è donna

segni strangolamento Lo strangolamento a due mani è un tipo di aggressione la cui vittima è prevalentemente femminile.
Uno studio americano del 2000, condotto su 300 vittime di aggressioni in cui era stato effettuato uno strangolamento, ha dimostrato che il 99% delle vittime erano donne.
Un altro recente studio, sempre condotto in U.S. su 16500 adulti, ha fatto emergere che il 9,7% delle donne ha subito almeno una volta un tentativo di strangolamento da parte del partner.

 

Lo strangolamento è molto frequente nell’aggressione da parte di un uomo verso una donna, e oltre il 50% delle donne vittime di abusi hanno dichiarato di aver subito tentativi di strangolamento.

 

Lo strangolamento è un’aggressione brutale e potenzialmente letale

La vittima viene presa di sorpresa e la sua reazione naturale generalmente è quella di portare le mani verso la gola, dall’esterno, per cercare di liberare la presa inserendo le dita tra la mano dell’aggressore e la propria trachea (cosa che normalmente non funziona).

Lo strangolamento frontale statico comporta due pericoli in contemporanea:

  1. lo sfondamento della trachea, sulla parte frontale, che è irreversibile e richiede una pressioni di pochi Kg concentrati un un paio di cm2
  2. il blocco delle arterie carotidi sul lato del collo con conseguente privazione di ossigeno al cervello, e il blocco della vena giugulare che impedisce al sangue deossigenato di uscire dal cervello; è sufficiente una leggera pressione sulle carotidi per 10 sec a provocare la perdita di coscienza. Se lo strangolamento sanguigno persiste dopo 4 o 5 min sopravviene la morte cerebrale.

In caso di stretta al collo è importante osservare i sintomi successivi che possono rilevare traumi gravi anche in caso di interruzione dell’aggressione:

difficoltà a respirare, voce roca o perdita della voce, tosse, difficoltà a deglutire, perdita di bave, nausea, vomito, alterazioni comportamentali, allucinazioni, mal di testa, stordimento, vertigini, perdita di urina e feci, aborto spontaneo, lingua e labbra gonfie.

Sono sintomi che possono indicare gravi lesioni interne come frattura della laringe o dell’osso ioide, emorragie, edema polmonare e altre e possono causare la morte anche a 36 ore di distanza dal trauma.

 

difesa-da-strangolamento-2

 

È quindi importantissimo, in caso di aggressione con strangolamento durante la colluttazione, farsi visitare al più presto da un medico, anche se sembra di non avere nulla.
Nelle ore successive all’aggressione è tipica la comparsa di petecchie specialmente attorno agli occhi e alla bocca, e altri segni distintivi che permettono di riconoscere le persone che sono state vittime di questo tipo di aggressione.

 

Krav Maga e difesa da strangolamento

Dal punto di vista del krav maga gli aspetti principali dello strangolamento sono i seguenti:

  • un vero strangolamento è un’aggressione letale
  • la vittima viene presa totalmente di sorpresa (in caso contrario dovrebbe reagire per deviare ed evitare l’aggressione), quindi allenatevi a non farvi prendere di sorpresa, ad anticipare la difesa
  • l’aggressore è probabilmente più forte, più grande e più violento della vittima
  • la vittima ha al massimo 2 secondi per reagire e aprire le mani dell’aggressore
  • dopo aver aperto la presa dell’aggressore deve fare qualcosa per impedire che riprenda l’aggressione (colpire genitali, naso, ecc…)
  • è importante finire l’azione con pugni, calci, scanning e correre verso la via di fuga.

 

Difesa da strangolamento, come allenarsi

  • allena le difese interne (difesa interna 1.5 dal livello P1 e i giochi di zombie) per sviluppare l’attitudine a prevenire, anche all’ultimo istante
  • allena gli strangolamenti partendo da una situazione a occhi chiusi per simulare l’effetto sorpresa (le mani dell’aggressore possono stringersi al tuo collo solo se non le hai viste prima
  • allena la sensazione di strangolamento (facendo attenzione!): chiedi al tuo partner di stringere progressivamente e cerca di resistere 2-3 secondi prima di aprire lo strangolamento.

 

Video per apprendere le tecniche di difesa da strangolamento

È possibile trovare una descrizione completa della tecnica di difesa da strangolamento frontale statico sul nostro sito video www.kravmagadvd.com nell’area relativa alle tecniche del livello P1.
Come sempre, i nostri istruttori sono a disposizione per spiegare la tecnica durante gli orari di lezione, anche privatamente: SCOPRI I CORSI.